LibreOffice 4.0 App Open Source, per la produzione di documenti, fogli di calcolo, presentazioni e disegno vettoriale

LibreOffice.JPG

LibreOffice programma open source per la produzione documentale orami ha raggiunto la maturità e può essere installato comodamente in ambienti produttivi senza nessun problema, ad oggi si consiglia di installare la versione 3.6.6, anche se si può gia provare la versione 4, ricca di nuove funzionalità.

Da cosa è composto LibreOffice:

Writer: è l’eleboratore di testo della suite, che vi permetterà di creare nuovi modelli e documentazione elegante, da scambiare all’interno dell’azienda o inviarli a vostri fornitori.

Calc: è l’elaboratore di calcolo, per la creazione di fogli elettronici complessi, con la possigilità di inserire grafici dettagliati e intuitivi.

Impress: ti consente di creare presentazioni eleganti e professionali, inserendo animazioni e personalizzazioni da te desiderate.

Draw: programma per il disegn vettoriale, ti consente di creare disegni e diagrammi da zero.

Base: serve per la gestione dei tuoi database e l’integrazione con altri flussi di dati all’interno della suite di LibreOffice.

Math: semplice editor di equazioni.

LibreOffice

LibreOffice 4.0 App Open Source, per la produzione di documenti, fogli di calcolo, presentazioni e disegno vettorialeultima modifica: 2013-06-10T10:31:00+00:00da puma1973a

97 risposte a “LibreOffice 4.0 App Open Source, per la produzione di documenti, fogli di calcolo, presentazioni e disegno vettoriale

  1. Pingback:

  2. Pingback:

  3. Pingback:

  4. Pingback:

  5. Pingback:

  6. Pingback:

  7. Pingback:

  8. Pingback:

  9. Pingback:

  10. Pingback:

  11. Pingback:

  12. Pingback:

  13. Pingback:

  14. Pingback:

  15. Pingback:

  16. Pingback:

  17. Pingback:

  18. Pingback:

  19. Pingback:

  20. Pingback:

  21. Pingback:

  22. Pingback:

  23. Pingback:

  24. Pingback:

  25. Pingback:

  26. Pingback:

  27. Pingback:

  28. Pingback:

  29. Pingback:

  30. Pingback:

  31. Pingback:

  32. Pingback:

  33. Pingback:

  34. Pingback:

  35. Pingback:

  36. Pingback:

  37. Pingback:

  38. Pingback:

  39. Pingback:

  40. Pingback:

  41. Pingback:

  42. Pingback:

  43. Pingback:

  44. Pingback:

  45. Pingback:

  46. Pingback:

  47. Pingback:

  48. Pingback:

  49. Pingback:

  50. Pingback:

  51. Pingback:

  52. Pingback:

  53. Pingback:

  54. Pingback:

  55. Pingback:

  56. Pingback:

  57. Pingback:

  58. Pingback:

  59. Pingback:

  60. Pingback:

  61. Pingback:

  62. Pingback:

  63. Pingback:

  64. Pingback:

  65. Pingback:

  66. Pingback:

  67. Pingback:

  68. Pingback:

  69. Pingback:

  70. Pingback:

  71. Pingback:

  72. Pingback:

  73. Pingback:

  74. Pingback:

  75. Pingback:

  76. Pingback:

  77. Pingback:

  78. Pingback:

  79. Pingback:

  80. Pingback:

  81. Pingback:

  82. Pingback:

  83. Pingback:

  84. Pingback:

  85. Pingback:

  86. Pingback:

  87. Pingback:

  88. Pingback:

  89. Pingback:

  90. Pingback:

  91. Pingback:

  92. Pingback:

  93. Pingback:

  94. Pingback:

  95. Pingback:

  96. Pingback:

  97. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*