Windows 12: Potrebbe Essere un Sistema Operativo a Abbonamento? Ulteriori Indizi dalla Fuga di Notizie

winNegli ultimi tempi, circolava tra gli appassionati di Windows un’idea affascinante: Windows 12 potrebbe diventare un sistema operativo a abbonamento. Finora, questa era stata solo una supposizione, ma una nuova fuga di notizie sembra confermare che potrebbe esserci un fondo di verità in questa teoria.

La scoperta è stata fatta da un media tedesco di nome Deskmodder, il quale ha individuato alcune voci all’interno del file di configurazione INI della versione Canary di Windows 12. Queste voci sembrano riferirsi a un possibile sistema di abbonamento per il futuro sistema operativo. Nonostante fossero in tedesco, una traduzione in inglese ha svelato informazioni interessanti.

Le Voci Relative agli Abbonamenti:

  1. Edizione Abbonamento – (L_MsgSubscriptionEdition)
  2. Tipo di Abbonamento – L_MsgSubscriptionType (come “Abbonamento basato sul dispositivo” o “Abbonamento basato sull’utente”)
  3. Stato dell’Abbonamento – L_MsgSubscriptionStatus (Attivo, Inattivo, Disattivato, Scaduto)

Queste voci lasciano intendere che Microsoft potrebbe stia considerando seriamente l’opzione di un sistema operativo a abbonamento per Windows 12, permettendo agli utenti di accedere a una serie di funzionalità avanzate in cambio di un canone periodico.

Va notato che questa non è la prima volta che Microsoft ha accennato al futuro di Windows. Già a gennaio, l’azienda aveva parlato di come l’Intelligenza Artificiale (AI) avrebbe avuto un ruolo chiave nel plasmare il futuro del sistema operativo. Alcune di queste funzionalità, come Copliot, sono ora disponibili in anteprima, ma gli utenti hanno segnalato esperienze miste, con la funzione che mostra già annunci pubblicitari di terze parti.

Oltre all’AI, Microsoft sta anche delineando un piano per spostare una parte significativa di Windows verso il web. A marzo, sono emerse opzioni legate al Cloud PC all’interno delle impostazioni, suggerendo un futuro sempre più basato su servizi cloud.

Inoltre, un rapporto separato ha fatto riferimento a qualcosa chiamato “CorePC,” che potrebbe essere una componente chiave della prossima versione di Windows. Infine, una registrazione presso la Federal Trade Commission (FTC) ha rivelato che Microsoft sta lavorando internamente per spostare Windows 11 “sempre più verso il cloud.”

Tutto ciò fa sorgere domande interessanti sul futuro di Windows e su cosa significhi per gli utenti.

Sarà Windows 12 davvero un sistema operativo a abbonamento?

Cosa comporterà questa scelta per gli utenti?

Sarà la svolta definitiva verso il cloud?

Sarà l’IA a guidare il futuro dell’informatica personale?

Attendiamo con impazienza ulteriori dettagli da Microsoft per svelare il futuro di Windows. Restate sintonizzati per aggiornamenti su questa affascinante evoluzione.

Fonte articolo

Windows 12: Potrebbe Essere un Sistema Operativo a Abbonamento? Ulteriori Indizi dalla Fuga di Notizieultima modifica: 2023-10-05T12:00:54+02:00da puma1973a
Reposta per primo quest’articolo