Microsoft Anticipa le Funzionalità di ‘Windows 12’ Durante l’Evento Qualcomm Snapdragon X Elite

DALL·E 2023-10-26 10.30.27 - Photo of a conference stage where Microsoft CEO Satya Nadella and CVP Windows + Devices Pavan Davuluri are discussing the impact of Snapdragon X EliteQuesta settimana, Qualcomm ha svelato il suo nuovissimo chip per PC chiamato Snapdragon X Elite, che prende di mira l’Apple Silicon ed è in grado di superare l’Intel Core i9 e l’AMD Ryzen 7 in vari benchmark.

Si tratta di un chip di livello mondiale che finalmente mette Windows su architettura ARM sulla mappa, e non sorprende che giochi un ruolo fondamentale in alcune delle funzionalità che arriveranno nella prossima versione di Windows.

In effetti, Microsoft è salita sul palco insieme a Qualcomm, con il CEO Satya Nadella e il CVP Windows + Devices Pavan Davuluri, pronti a discutere di ciò che Snapdragon X Elite e NPUs rappresentano per il futuro di Windows.

Nonostante gran parte della conversazione sia stata piuttosto vaga, senza dimostrazioni o menzioni specifiche di “Windows 12”, entrambi gli esecutivi hanno accennato ad alcune delle funzionalità che sono in cantiere per la prossima versione di Windows.

Allora, cosa abbiamo appreso esattamente? Cominciamo con i commenti di Satya Nadella e analizziamo nel dettaglio cosa intende.

Nadella afferma che l’integrazione dell’IA generativa in Windows cambierà il modo in cui interagiamo con i nostri computer. Sta suggerendo l’idea di un’interfaccia utente rivoluzionaria che diventa possibile quando il sistema operativo utilizza l’IA per svolgere compiti al posto nostro.

Prosegue dicendo che “Gen AI ha il potenziale per essere grande quanto la rivoluzione mobile, la rivoluzione cloud, il web e il PC.

Fondamentalmente, se pensiamo a qual è stato sempre il sogno dell’informatica, possiamo rendere le interfacce molto più user-friendly, molto più naturali?

Possiamo potenziare la capacità umana con l’informatica? Inizia con il linguaggio, ma va ben oltre. Questo cambierà fondamentalmente ciò che è un sistema operativo, come appare un’interfaccia utente e come avviene l’interazione con le applicazioni. Quindi, un cambiamento nell’interfaccia utente è sempre significativo, e questo è un grande cambiamento nell’interfaccia utente.”

In altre parole, Nadella sostiene che l’uso dell’IA generativa in Windows permetterà di creare un’interfaccia utente completamente nuova, più intuitiva e in grado di svolgere azioni per conto dell’utente. Continua dicendo: “L’altro aspetto è che ora abbiamo un nuovo motore di ragionamento.

Ogni volta che usi qualcosa come Github Copilot, ti offre qualcosa di completamente nuovo, ovvero un assistente su cui puoi contare e che può aiutarti a creare. Quindi, con queste due cose, un motore di ragionamento e una nuova interfaccia utente naturale, praticamente tutte le categorie di software possono essere cambiate.”

Davuluri aiuta a delineare perché il computing ibrido benefici l’utente finale e aziende come Microsoft. Per l’utente finale, significa che le capacità dell’IA sono illimitate. Se il tuo PC non è in grado di gestire una specifica funzione dell’IA in locale, può rivolgersi al cloud per ottenere assistenza.

Per Microsoft, ciò comporta una riduzione dei costi dei server e delle emissioni di carbonio. Tutti sanno che l’esecuzione di workload dell’IA nei data center di Azure non è molto efficiente dal punto di vista energetico, quindi i PC in grado di gestire alcune funzioni dell’IA in locale ridurranno il carico sui server di Microsoft.

Davuluri accenna anche a alcune delle esperienze possibili con alcune delle funzionalità dell’IA che stanno sviluppando per la prossima versione di Windows: “Pensando al futuro di questi dispositivi Windows, sarai in grado di personalizzare ogni interazione.

L’IA sarà in grado di orchestrare tra molte app, servizi e dispositivi, funzionando come un agente nella tua vita che può connettersi e mantenere il contesto in tutto il flusso di lavoro.”

Questo suona molto come Cortana e probabilmente suggerisce una futura versione di Microsoft Copilot che è più personale e in grado di ricordarti come utente, apprendere le tue abitudini e diventare più prezioso in base alla sua comprensione di te. Utilizzando un’app, funzionerà su diversi dispositivi, che siano PC Windows o telefoni.

In sintesi, Microsoft sta lavorando per portare l’integrazione dell’IA, il computing ibrido e un’interfaccia utente rivoluzionaria nella prossima versione di Windows.

Anche se non è stato annunciato nulla in modo esplicito, è chiaro che ciò che Microsoft sta sviluppando internamente avrà un grande impatto sul settore dei PC nel 2024 e oltre. Microsoft sta cercando di rendere Windows il primo sistema operativo alimentato dall’IA. Riuscirà nell’intento? Solo il tempo lo dirà.

Microsoft Anticipa le Funzionalità di ‘Windows 12’ Durante l’Evento Qualcomm Snapdragon X Eliteultima modifica: 2023-10-26T10:31:45+02:00da puma1973a
Reposta per primo quest’articolo