xAI costruirà un potente supercomputer per la prossima versione di Grok

breaking news

xAI costruirà un potente supercomputer per la prossima versione di Grok

Elon Musk ha rivelato agli investitori che xAI, una delle sue numerose aziende, intende costruire un supercomputer per alimentare la prossima versione di Grok, un chatbot AI generativo disponibile a pagamento su X. La notizia è stata riportata per la prima volta da The Information, che ha visionato una presentazione per gli investitori dettagliando i piani.

Secondo il rapporto, xAI potrebbe collaborare con Oracle per sviluppare il supercomputer e renderlo operativo entro la fine del 2025. Apparentemente, utilizzerà molti GPU Nvidia H100 raggruppati in una configurazione quattro volte più grande dei cluster più grandi attuali.

Il miliardario ha dichiarato all’inizio di quest’anno che Grok 2 necessitava di 20.000 GPU Nvidia H100 per essere addestrato e che i modelli futuri di Grok richiederanno più di 100.000 GPU H100. Costruendo questo supercomputer, che è stato chiamato una “gigafactory di computer” in riferimento alle gigafactory di Tesla, xAI potrebbe essere in grado di sviluppare modelli di linguaggio più avanzati.

Con ChatGPT di OpenAI che domina il panorama AI, è probabile che molti non abbiano provato o sentito molto parlare di Grok. È disponibile su x.com, ma richiede un abbonamento. Un vantaggio significativo di Grok rispetto ad altri modelli è che ha accesso diretto a tutti i post su X, che Musk afferma costantemente essere un sostituto per i media tradizionali.

Musk era coinvolto con OpenAI fino a quando non ha avuto disaccordi con il suo capo Sam Altman riguardo alla direzione dell’azienda. A differenza di OpenAI, che ha mantenuto segreti i dettagli di ChatGPT, xAI ha recentemente open-sourced i pesi e l’architettura di Grok-1.

Se xAI porterà avanti questi piani, Nvidia sarà un grande beneficiario grazie all’aumento della domanda per le GPU H100. La mossa sarà anche benefica per l’intero settore, poiché costringerà altre aziende come OpenAI e Google a innovare ulteriormente i loro modelli per rimanere competitive. Sfortunatamente, tutta questa potenza di calcolo aggiuntiva dovrà essere alimentata in qualche modo, quindi, si spera, Musk riuscirà a trovare un modo per utilizzare energie rinnovabili e mantenere al minimo l’uso di acqua.


In conclusione, la costruzione di questo supercomputer rappresenta una mossa strategica significativa per xAI e l’intero settore AI. Sarà interessante vedere come questa iniziativa influenzerà il futuro dell’intelligenza artificiale e la competizione tra le principali aziende tecnologiche.

Fonte della notizia

ARTICOLI RECENTI

xAI costruirà un potente supercomputer per la prossima versione di Grokultima modifica: 2024-05-28T08:08:24+02:00da puma1973a
Reposta per primo quest’articolo