La funzione AI esclusiva di Windows 11 24H2, Recall, già portata su hardware esistente

news

La funzione AI esclusiva di Windows 11 24H2, Recall, già portata su hardware esistente

Recall, la funzione annunciata da Microsoft per Windows 11 durante l’evento del 20 maggio, è sicuramente un’aggiunta interessante al sistema operativo. Sfortunatamente, per poterla utilizzare è necessario acquistare uno dei nuovi PC Copilot+ con processori Qualcomm Snapdragon Serie X. Tuttavia, come previsto, gli appassionati hanno già retroportato Recall su hardware esistente, persino su dispositivi Windows su ARM a bassa potenza.

Albacore, conosciuto con il nome @thebookisclosed su X, ha annunciato oggi di essere riuscito a far funzionare Recall su un PC di fascia bassa con processore Snapdragon 7cx e 4GB di RAM. Anche se il 7cx è un chip ARM, non ha una NPU integrata, e con solo 3,4GB di memoria disponibile, le cose sembrano molto più difficili (considerando che il requisito ufficiale è un minimo di 16GB di RAM).

Nonostante le limitazioni, Albacore ha dichiarato che la funzione funziona “sorprendentemente bene”. Inoltre, l’autore ha promesso di rilasciare presto una guida dettagliata in modo che i proprietari di Surface Pro X e altri dispositivi Windows su ARM possano utilizzare Recall. Per quanto riguarda l’architettura x86, le cose sono un po’ più complicate poiché i modelli ML per i produttori includono principalmente pacchetti ARM64. Tuttavia, alla fine dovresti essere in grado di eseguire Recall su una macchina x86.

L’idea di Recall è sia interessante che leggermente preoccupante. Sebbene Microsoft abbia già chiarito che tutta l’elaborazione avviene sul dispositivo e nessun dato lascia il tuo computer, molti utenti hanno espresso preoccupazione per l’idea che Windows 11 catturi uno screenshot di tutto ciò che appare sullo schermo ogni pochi minuti. Tuttavia, vale la pena notare che Windows 11 ti permetterà di disattivare Recall o specificare quali app non devono mai essere catturate.

Recall sarà disponibile come parte della prossima versione di Windows 11, la 24H2, che è ora disponibile per il test pubblico nel Release Preview Channel, che è l’ultimo passaggio prima del rilascio pubblico.

In conclusione, l’arrivo di Recall su hardware esistente dimostra l’entusiasmo e l’ingegnosità della comunità tecnologica. Nonostante le sfide, la capacità di portare questa nuova funzione AI su dispositivi meno potenti apre nuove possibilità per un uso più ampio delle innovazioni di Windows 11.

Fonte della notizia

ARTICOLI RECENTI

La funzione AI esclusiva di Windows 11 24H2, Recall, già portata su hardware esistenteultima modifica: 2024-05-29T07:27:04+02:00da puma1973a
Reposta per primo quest’articolo