Windows 10 integrerà il Kernel Linux al suo interno nel subsystem

windows 10

Windows 10 integrerà il Kernel Linux al suo interno nel subsystem

Con l’ arrivo di questa primavera, la società di Redmond ha deciso di sperimentare l’ inserimento del Kernel Linux al suo interno, implementendolo nel subsystem di Windows Linux (WSL).

Il program manager Jack Hammons ha dichiarato che la versione del Kernel Linux sarà la 4.19 versione che per il momento è ritenuta la più stabile e che sarà aggiornata con le successive versioni stabili del sistema operativo del pinguino.

Grazie a questa novità gli sviluppatori potranno beneficiare di prestazioni migliorate e compatibili per porgettare e fare dei test su applicazioni Linux, e non utilizzare più solamente le API linux molto limitanti.

L’aggiornamento prefisto per fine estate verrà rilasciato tramite il Windows Update in automatico.

La Microsoft si sta avvicinando sempre di più al mondo open, in precedenza in Windows 10 era stato introdotto openssh.

Resta da vedere se questa integrazione avverrà con successo o se una volta integrato nel sub system di Windows 10 sorgeranno dei problemi di compatibilità.

Windows 10 integrerà il Kernel Linux al suo interno nel subsystemultima modifica: 2019-05-10T09:35:50+02:00da puma1973a
Reposta per primo quest’articolo

I commenti sono chiusi.