Obbligo di aggiornare versione internet explorer a Internet explorer 11 entro il 12 Gennaio 2016

Obbligo di aggiornare versione internet explorer a Internet explorer 11 entro il 12 Gennaio 2016

Obbligo di aggiornare versione internet explorer a Internet explorer 11 entro il 12 Gennaio 2016

SCOPRI L’OFFERTA DEL GIORNO SU AMAZON

Con l’ uscita di windows 10, internet explorer inizia a scricchiolare e a dimostrare i suoi anni, ormai risulta essere un browser web datato e non in grado di supportare le nuove tecnologie e specifiche e al suo posto la Microsoft installerà di default microsoft edge, software più leggero e preformante.

Però per questioni di retro compatibilità con software sviluppati per girare su di esso, verrà mantenuto in windows 10, con la versione di internet explorer 11.

Per chi invece possiede ancora windows 7 è quasi d’ obbligo passare alla nuova versione di internet explorer, se hai installato internet explorer 8-9-10, ti consiglio di effettuare l’ aggiornamento alla nuova versione internet explorer 11.

Dal 12 Gennaio 2016 infatti, verrà terminato il supporto alle versioni vecchie del browser web di casa Microsoft, con conseguenti problemi riguardanti la sicurezza e lo sviluppo del broswer web.

Se possiedi programmi che girano su versioni vecchie di internet explorer e temi che non funzionino su internet explorer 11,non devi preoccuparti, infatti in internet explorer 11 enterprise è stata introdotta una comoda utility di compatibilità, che lo rende utilizzabile con le procedure e siti web sviluppati per versione vecchie di IE.

Se addirittura possiedi un installazione con windows xp che non supporta internet explorer 11, questa data potrebbe rappresentare davvero l’ ora di aggiornare a windows 10 il tuo computer se ha requisiti hardware idonei, o acquistarne uno nuovo.

SCOPRI L’OFFERTA DEL GIORNO SU AMAZON

ARTICOLI RECENTI

 

Obbligo di aggiornare versione internet explorer a Internet explorer 11 entro il 12 Gennaio 2016ultima modifica: 2015-09-17T17:30:36+02:00da puma1973a
Reposta per primo quest’articolo

I commenti sono chiusi.